I benefit della sostenibilità nelle aziende

di Salvatore Insolia


Quando si parla di sostenibilità spesso s’insinua nella nostra mente una fastidiosa sensazione. Sforzo. Impegno. Coercizione. Ci convinciamo che la sostenibilità sia qualcosa di pedante e pesante, con un che di moralista e un pizzico di catastrofismo.

Eppure vivere la sostenibilità trasforma le nostre vite in meglio. Se saltiamo oltre la barriera edificata dalle nostre sensazioni, dai nostri preconcetti, ed entriamo nel territorio della sostenibilità lo possiamo vedere coi nostri occhi, possiamo toccarlo con mano: la sostenibilità fa bene a tutti.

In famiglia o a lavoro. In casa o in azienda. La sostenibilità semina positività e benefici. Lo dimostra una ricerca organizzata dall’università di Pavia. Portare la sostenibilità nelle imprese italiane riduce l’assenteismo, migliora l’efficientamento delle risorse, diminuisce gli sprechi, fidelizza di più i clienti, aumenta la reputazione dell’azienda.

Perché la sostenibilità aziendale è un bene?

Perché la sostenibilità stimola mente e cuore, ci fa sentire parte non solo di un progetto ma anche di un tessuto sociale e ambientale, di un vero e proprio ecosistema. Ci spinge a pensare in maniera differente, a modificare i nostri comportamenti, le nostre abitudini e i nostri valori, a scervellarsi nel problem solving per trovare soluzioni sempre più sostenibili. La sostenibilità riduce la nostra alienazione, ci porta letteralmente coi piedi per terra: ci chiede di ritrovare il contatto con la natura e con gli altri. E contemporaneamente spedisce la nostra testa tra le nuvole: ci chiede di uscire dalla routine, di pensare fuori dagli schemi e mettere in moto una creatività concreta. Curiosamente la sostenibilità non fa bene solo a mente e cuore, ma anche al resto del corpo. La stessa ricerca documenta come i “processi di produzione più sostenibili ed efficienti contribuiscono anche a ridurre gli infortuni e le malattie professionali e hanno comportato aumenti nella produttività del personale”.

Sostenibilità è prendersi cura. Sostenibilità è benessere e salute. Sostenibilità è interesse. È prima di tutto una disposizione, una concezione della vita, una visione che prende forma nel tempo, un passo dopo l’altro. Come questa mentalità può trasformare l’operato di un’azienda? 

Quando un’azienda è sostenibile e come possiamo riscontrarlo?

I benefit della sostenibilit - Pinpng

Cosa significa sostenibilità aziendale?

Le aziende sostenibili sono quelle che riescono a integrare nel proprio modello di business queste tre dimensioni:

  • Sostenibilità ambientale: che spesso si traduce in una riduzione dell’impatto ambientale nelle fasi produttive e nell’attenzione sul consumo delle risorse naturali. Utilizzare energia rinnovabile, ridurre gli sprechi, ottimizzare l’uso delle risorse, usare materie prime ecologiche, evitare l’utilizzo di elementi inquinanti nella produzione, abbattere le emissioni di CO2.

  • Sostenibilità sociale: non c’è sostenibilità senza considerare il benessere della società e delle persone. Le aziende realizzano la sostenibilità sociale garantendo giustizia e uguaglianza nel trattamento dei dipendenti, bandendo ogni forma di discriminazione. Significa garantire un salario equo e condizioni di lavoro accettabili. Significa creare delle condizioni di sicurezza sul posto di lavoro e instillare un senso di appartenenza in chi lavora.

  • Sostenibilità economica: è la capacità di creare valore attraverso la processi aziendali sostenibili con oggetti o servizi in grado di migliorare la vita delle persone, unendo gli aspetti economico-finanziari alle sopracitate dimensioni di sostenibilità sociale e ambientale.

Cosa significa fare business in maniera sostenibile?

Portare la sostenibilità nelle aziende è possibile e ci sono già tante realtà che concretizzano questo valore aggiunto nel lavoro di tutti i giorni. Come per tutte le cose però non è tutto rose e fiori e ci sono anche realtà il cui interesse reale non è la sostenibilità in quanto tale ma il ritorno d’immagine che riesce a generare. Sono i lupi travestiti da agnelli, quelli per cui è solo una questione di marketing. “Niente di personale, sono solo affari.” Non ci vuole un grande intuito a capire che questo modo di pensare non può portare lontano, né tantomeno nella giusta direzione. Il greenwashing ci potrà forse prendere per il naso un paio di volte, ma alla lunga tutti i nodi vengono al pettine. È importante che la sostenibilità sia un obiettivo reale per le aziende, che possa avere un impatto concreto per il pianeta e per il benessere delle persone.

Come sostenere aziende veramente sostenibili?

Possiamo farlo con i nostri acquisti, col nostro portafoglio, ci sono alcuni indicatori che ci permettono di distinguere l’impegno reale dalle belle parole del greenwashing:

  • verifichiamo se gli slogan del marketing sono supportati da delle reali certificazioni di sostenibilità

  • occhio alla trappola dei colori e degli spot: se le informazioni sono vaghe oppure troppo tecniche, probabilmente, nascondono qualcosa